SOSPENSIONE VERSAMENTI E TRIBUTI: il vademecum dell’Agenzia delle Entrate

Sospensione versamenti contributi quota a carico Lavoratori. Circolare 1373 INPS
marzo 26, 2020
Circ. INPS: Integrazione salariale, assegno ordinario, cassa integrazione in deroga
marzo 30, 2020

’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il vademecum con l’analisi delle misure fiscali del decreto Cura Italia.
In particolare, il documento analizza in modo schematico gli articoli 61, 62, 63, 64, 65, 66, 67, 68 e 71 delD.L. n. 18/2020.
Quanto all’art. 61 riguardante la sospensione dei versamenti delle imprese maggiormente colpite, l’Agenzia ha chiarito che la disposizione riguarda le ritenute, i contributi previdenziali, i premi per assicurazione obbligatoria e IVA, e riguarda le imprese maggiormente colpite dall’emergenza. La ripresa dei versamenti senza applicazione di sanzioni e interessi in un’unica soluzione deve avvenire entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione.
Con riferimento all’art. 62, commi 2, 3 e 5, riguardante la sospensione dei versamenti per imprese e lavoratori autonomi, si sottolinea come si tratti della sospensione dei versamenti in autoliquidazione di ritenute e trattenute relative all’addizionale regionale e comunale, di IVA e contributi previdenziali e assistenziali che scadono tra l’8 marzo 2020 e 31 marzo 2020. La ripresa dei versamenti senza applicazione di sanzioni e interessi in un’unica soluzione deve avvenire entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione.
L’art. 62, comma 4, prevede il differimento dei termini per effettuare i versamenti sospesi delle imposte e degli adempimenti tributari per i soggetti degli 11 Comuni della “prima zona rossa”. La ripresa dei versamenti senza applicazione di sanzioni e interessi in un’unica soluzione deve avvenire entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione.
Quanto alla sospensione dei termini degli adempimenti tributari, l’art. 62, commi 1 e 6 fa riferimento agli adempimenti tributari ricompresi nel periodo dall’8 marzo 2020 al 31 maggio 2020, diversi dai versamenti e dalla effettuazione di ritenute e trattenute addizioni regionali e comunali. Gli adempimenti sono da effettuare senza sanzioni entro il 30 giugno 2020,anche se restano salve le disposizioni del D.L. n. 9/2020 riguardante i termini della dichiarazione precompilata 2020.
L’art. 67 riguarda la sospensione dei termini relativi all’attività degli Uffici degli enti impositori a decorrere dall’8 marzo 2020 sino al 31 maggio 2020. Durante la sospensione le istanze di interpello e di consulenza giuridica sono presentate esclusivamente per via telematica e inoltre si prevede che il termine di prescrizione e decadenza relativi all’attività degli enti impositori sia estesa di due anni.

Clicca qui sotto per scaricare il VADEMECUM

agenzia_vademecum pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *